TOP GUM DI DONZELLO VINCENZO - Messaggio aziendale
VINCENZO DONZELLO Top Gum di Seveso

Smart Cities --IL SEGRETO DEL CALENDARIO MAIA

Secondo quanto si e' sentito dire circa  l'interpretazione  della fine del mondo ,secondo le profezie del calendario  MAYA, Dove  si indica la data del  21 Dicembre  2012,come
portatrice  di eventi   determinanti     la fine del mondo,
 
E' possibile  che tale data  coincida con la pubblicazione  dell'idea progetto  della CITTA' DI SOPRAVVIVENZA,  o quantomeno   con la data di nascita del suo  inventore .
Difatti Il sig. Donzello Vincenzo  inventore della filosofia Smart City  e  della CITTA' DI SOPRAVVIVENZA  e' nato il 20 Dicembre 1954 .
 
Quindi  nella piu' totale  buona fede  dello stesso , senza rendersi conto  dell'importanza  della sua scoperta  , sarebbe il potenziale  messaggero  tramite questa filosofia  (CITTA' DI SOPRAVVIVENZA) della fine del mondo ,intesa come fine  di una cultura  esistenziale , che a caratterizzato l'esistenza umana  dalla  comparsa dell'uomo sulla terra  (Preistoria) sino ad oggi.
Difatti  l'idea progetto  della citta'  non e' solo un opera architettonica che nasconde  chi sa quale idea futuristica, ma stando ai fatti e agli eventi che si stanno verificando a livello mondiale  di: Crisi economica-politica e sociale, Inquinamento atmosferico-con annessi cambiamenti climatici devastanti, caos nel trovare soluzioni per fare andare avanti il sistema attuale ,riserva delle risorse naturali tradizzionali...
 
Ma  la soluzione  di tutti i problemi  Economico-Sociale-Politico-Ecologico derivati dal sistema attuale  arrivato al suo culmine di espansione - FULL-OUT.
Praticamente ,purtroppo dico purtroppo  a mio dispiacere bisogna rottamare  tutto il sistema di vivere adottato dalla PREISTORIA  ad Oggi, mantenedo  solo le conoscienze scientifiche e tecnologiche  acquisite sino ad oggi.
Quindi  nella CITTA' DI SOPRAVVIVENZA verrebbero convogliate tutte le conoscienze scientifiche. Confort--Tecnologia-Robotica-Urbanistica-Produzione industriale limitata al fa bisogno della citta stessa-Fonti Energia Rinnovabili.  ecc.
In concomitanza  si attuerebbe  per la stessa un sistema politico  di governo ,che tenendo conto del grande risparmio  di energia -risorse-  di circa 1%  di quello che viene impiegato oggi, avrebbe il controllo di tutti i bisogni dei cittadini, e  quindi la possibilita' di soddisfane l'entita'.
 
A questo punto  ditemi voi , se  demoliamo  e rottamiamo   tutte le costruzioni  che sono state eseguite sino ad oggi (Citta'-ponti-strade-costruzioni varie), ed in sostituzione  si costruiscono delle citta' SUL MODELLO  della CITTA' DI SOPRAVVIVENZA,
quindi istaurando un governo appropriato, e tutto intorno  alla citta'  agricoltura  e foreste , non e da considerarsi come una fine del mondo.
Nella situazione  attuale  se ci pensate bene  questa e' l'unica soluzione radicale  e pratica che puo funzionare, tutto il resto e' solo perdita di tempo prezioso e risorse.
 
In definitiva dentro la CITTA DI SOPRAVVIVENZA  c'è il Futuro mentre fuori, oltre la facia di agricoltura  c'è la Preistorica  condizione dell'ambiente naturale.
 
CHE NE DITE ?
Scrivi qui il tuo post.